il network

Giovedì 14 Novembre 2019

Altre notizie da questa sezione


AMBIENTE

#prayforamazonia, l'Amazzonia brucia: i numeri del polmone del mondo

E' record di incendi: il disastro visto dal satellite dell'Istituto nazionale di ricerche spaziali del Brasile

È record di incendi, quest'anno, nella foresta pluviale amazzonica, in Brasile. A denunciarlo è l'Istituto nazionale di ricerche spaziali del Brasile (Inpe), lo stesso che aveva denunciato - dati alla mano - un'accelerazione della deforestazione dell'Amazzonia sotto la presidenza di Jair Bolsonaro. Il fumo degli incendi, riporta la Bbc, ha provocato nei giorni scorsi un blackout nella città di San Paolo. I satelliti dell'Inpe hanno rilevato un aumento dell'83% dei roghi, da gennaio ad agosto 2019, rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso: quasi 73 mila incendi, rispetto ai 39.759 registrati in tutto il 2018. Si tratta del numero più alto dal 2013 e segue due anni in cui il fenomeno era in diminuzione. La nuova denuncia dell'Inpe arriva dopo che, alcune settimane fa, il presidente Bolsonaro ha licenziato il direttore dell'Istituto, tra le critiche piovute sul governo per il vertiginoso aumento del tasso di disboscamento dell'Amazzonia, rilevato proprio dall'Inpe: il 67% in più rispetto al 2018. Gli ambientalisti hanno accusato Bolsonaro di incoraggiare il disboscamento da parte di taglialegna e agricoltori; dal canto suo, il presidente ha bollato i dati dell'Inpe come fake news.

E' recente la notizia che il governo brasiliano ricorrerà probabilmente alle forze armate per combattere gli incendi nella foresta amazzonica. Lo ha annunciato il presidente Bolsonaro, dopo una riunione d'urgenza del gabinetto di crisi. La decisione di inviare l'esercito dovrebbe essere presa con un decreto, dopo che Bolsonaro è stato sottoposto a una forte pressione internazionale per il record di roghi in Amazzonia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI FOTO E VIDEO

26 Agosto 2019