Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

LO SCENARIO

Calcio, per la Cremonese l’ultima allo Zini può valere il sogno

In caso di vittoria, c’è una remota possibilità di centrare la serie A

Ivan Ghigi

Email:

ighigi@laprovinciacr.it

27 Aprile 2022 - 15:10

Calcio, per la Cremonese l’ultima allo Zini può valere il sogno

CREMONA - Nonostante l’imprevedibilità che caratterizza i risultati della serie B, da almeno cinque turni l’altalena ai primi due posti della classifica pare essersi arrestata. Dalla 32ª giornata alla 36ª sono sempre state Lecce e Cremonese ad occupare le posizioni più ambite della classifica che mettono in palio il salto diretto in serie A.

Le due squadre si sono alternate respingendo gli assalti delle altre concorrenti ed intendono tenere stretta la presa. La Cremonese è rimasta in testa davanti ai salentini per due turni dopo il pareggio contro la Reggina ed il successo contro l’Alessandria. Lo stop nella trasferta a Frosinone aveva riportato in testa il Lecce, con il Monza a braccetto dei grigiorossi ma per poco perché il contro sorpasso grigiorosso è giunto nel turno successivo grazie ai tre punti contro il Cosenza. Ora le parti si sono capovolte ancora una volta quando mancano due giornate al termine della stagione regolare.

La volata per la promozione sta quindi arrivando alle fasi decisive ed è normale che si cominci a fare qualche calcolo sulla reale possibilità che il campionato possa concludersi addirittura sabato prossimo.

Siamo ancora nello sterminato campo dei ‘se’ e dei ‘ma’, tuttavia è altrettanto vero che proprio in virtù di certi risultati a sorpresa è necessario tenere aperta la porta a qualsiasi ipotesi.

DECISIVA CON L'ASCOLI?

Teoricamente sabato prossimo la sfida contro l’Ascoli, ultima di fronte allo Zini che si preannuncia gremito con dati di prevendita che stanno schizzando alle stelle, potrebbe regalare alla Cremonese il pass per la massima serie. La corsa è principalmente sul Monza, l’avversario più vicino in classifica ai grigiorossi. La parola d’ordine ovviamente è vincere, condizione necessaria per poi aggrapparsi ai risultati delle avversarie. Il Monza riceve il Benevento ed una delle due in caso di sconfitta rischia di restare tagliata fuori dalla corsa promozione. Alla Cremonese farebbe comodo un pareggio che le darebbe 4 lunghezze di vantaggio sui brianzoli e 5 sui sanniti, ma allo stesso tempo bisogna sperare che Brescia e Pisa non vincano. Queste ultime due, insieme alle Streghe, hanno infatti la possibilità di portarsi a tre punti di distacco obbligando la Cremonese a non perdere la trasferta contro il Como. Questa è la combinazione più rosea per i grigiorossi ma anche la più complessa.

I CONTI DELL'ASCOLI.


Il punto di partenza da tenere sempre ben presente è battere l’Ascoli. La squadra di Sottil con 59 punti è in zona playoff e a sua volta sta facendo i propri calcoli per blindarli. Ci sono più combinazioni favorevoli per raggiungere la certezza matematica con un turno di anticipo: se il Perugia perde il derby a Terni i marchigiani sarebbero ai playoff anche in caso di pareggio o sconfitta a Cremona. In caso di vittoria sulla Cremonese, il settimo posto sarebbe blindato con il contemporaneo ko del Frosinone e Ferrara. Insomma, allo Zini arriva un avversario che non può ancora mollare la presa ed è spinto da ottime motivazioni, senza dimenticare che con due vittorie potrebbe anche insidiare le squadre attualmente a quota 63.

SCONTRI DIRETTI.


Tornando alla Cremonese, si può verificare anche il caso di un arrivo a pari punti ed è meglio ripassare la situazione scontri diretti. I grigiorossi sono in vantaggio solamente sul Lecce ed in svantaggio contro il Pisa. Nel caso di arrivo a pari punti con Monza, Benevento o Brescia conta la differenza reti totale in campionato e la Cremonese attualmente non è messa proprio bene rispetto alle altre (Cremonese +18, Benevento + 27, Monza + 20 e Brescia + 18).

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400