Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

SERIE B

Calcio, Cremonese a Pisa per giocarsi un piccolo allungo

I grigiorossi in caso di successo prenderebbero un leggero vantaggio. A casa Castagnetti e Bianchetti ma a Pecchia non mancano soluzioni

Ivan Ghigi

Email:

ighigi@laprovinciacr.it

13 Marzo 2022 - 05:20

Calcio, Cremonese a Pisa per giocarsi un piccolo allungo

CREMONA - Per scendere dall’altalena che da tempo oscilla ai vertici della serie B, la Cremonese oggi ha un’occasione unica. Su questo non ci piove. La squadra di Pecchia ha la possibilità di lanciare una piccola fuga come capolista solitaria. Non tanto sul Lecce, sul quale tra l’altro ha anche il vantaggio degli scontri diretti, quanto su Brescia e Pisa.

Il sogno però passa proprio dalla sfida contro quest’ultima, formazione che da inizio stagione non ha mai abbandonato le prime quattro posizioni della classifica, si è laureata campione d’inverno e intende risalire quanto prima sorpassando proprio i grigiorossi.

La Cremonese è già salita in cima più volte per poi scendere presto: per dirla alla Pecchia, che chiede alla sua squadra di alzare l’asticella e aggiungere sempre qualcosa in più alle proprie prestazioni, il prossimo balzo di qualità è dimostrare di poter dare uno strappo. Non decisivo, ma il segnale alla concorrenza sarebbe comunque importante. E il margine di vantaggio guadagnato sarebbe relativamente rassicurante anche alla luce del calendario che passo dopo passo ha tolto di mezzo tutti gli scontri al vertice, eccezion fatta per il Frosinone di cui si parlerà fra circa un mese.

Ad ogni modo, la squadra di Pecchia scende in campo con il conforto del doppio risultato, perché anche in caso di pareggio la situazione resterebbe positivamente favorevole ai grigiorossi.

Queste sono le premesse raccontate dai numeri. Il campo invece consiglia di avvicinarsi all’unico match di serie B in programma oggi, con la massima cautela e serenità.

A PISA IL PUBBLICO DELLE GRANDI OCCASIONI.

All’Arena Garibaldi ci sarà il pubblico delle grandi occasioni. Pisa e Cremonese si assomigliano molto perché come risultati hanno quasi la stessa continuità sia in casa che in trasferta. Come tipo di gare il tecnico grigiorosso ha già preannunciato che il tema tattico assomiglierà molto a quello del derby, con un avversario quindi che tende ad alzarsi e a schiacciare.

Come avvenuto però nelle ultime gare, la Cremonese ormai è abituata a gare del genere e da tempo non mostra segni di sofferenza sul piano del gioco e nell’occupazione del campo.

Mancherà ancora Castagnetti a cui si è aggiunto Bianchetti ma problemi di formazione non ce ne sono. Meroni è pronto a fare la sua parte, Ravanelli ha rimesso a posto una caviglia dolorante e non è escluso che possa riassaporare il clima partita da titolare. Sulle fasce le catene sono più che coperte, con Buonaiuto pronto a riproporre i suoi duelli personali in fascia. In mediana scalpita Valzania. Non resta che disputare una prova da primi della classe.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400