il network

Lunedì 14 Ottobre 2019

Altre notizie da questa sezione


CASALMAGGIORE. L'ANALISI

Ombre e luci sul commercio

Il sindaco Bongiovanni: «La riapertura del ponte ha migliorato la situazione da giugno in poi». Adami di Confcommercio: «Le conseguenze del blocco del traffico si esauriranno in tempi lunghi»

Ombre e luci sul commercio

CASALMAGGIORE (10 ottobre 2019) - «Il quadro del numero dei negozi e pubblici esercizi tra il 31 dicembre 2018 e il 30 settembre 2019 dimostra un sostanziale quadro immutato nel corso di quest’anno. Il commercio tiene seppur con le difficoltà note, la riapertura del ponte ha migliorato la situazione da giugno in poi». Queste le considerazioni del sindaco Filippo Bongiovanni rispetto ai numeri diffusi dall’Ufficio commercio del Comune di Casalmaggiore. I negozi, alla fine dello scorso anno, erano 277. Alla fine dello scorso settembre erano 275. I pubblici esercizi — bar e ristoranti — erano 72 e sono rimasti tali. Stessa situazione per gli acconciatori: erano 39 e sono ancora 39. In lieve aumento gli estetisti, da 17 a 19. Giulio Adami, referente Confcommercio per il Casalasco, afferma: «Le conseguenze del blocco del traffico si esauriranno in tempi lunghi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

09 Ottobre 2019