Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

30 luglio 1968

La Chiesa di San Domenico: il Regio decreto del giugno 1864 per la demolizione

Betty Faustinelli

Email:

bfaustinelli@laprovinciadicremona.it

30 Luglio 2018 - 02:00

La Chiesa di San Domenico: il Regio decreto del giugno 1864 per la demolizione

Le vicende della chiesa di S. Domenico alla luce di nuovi documenti ritrovati nell'Archivio comunale

Mentre avvenivano scambi epistolari tra il Vescovo e il Ministero delle Finanze, la Municipalità aveva tentato altre strade per venire a capo della questione. Occorrevano 100 mila lire per riparare il tempio ma la somma non era stala raccolta dal Vescovo..... Il «Corriere cremonese», che era stato informato dei risultati del sopralluogo della commissione comunale, nell'edizione del 4 maggio pubblicava un articolo dal titolo: « La chiesa di S. Domenico va giù o non va giù? » nel quale venivano denunciate le manovre del Vescovo a Torino e negli ambienti del Ministero perche venisse impedita la demolizione. Il 17 maggio veniva anche pubblicata una lettera firmata con la iniziale C (Cazzaniga, probabilmente) che riguardava la demolizione della chiesa. L'autore faceva presente che la Municipalità non poteva impegnarsi in un problema di restauro in quanto altri problemi urbanistici, assai più onerosi ed importanti, attendevano una sollecita soluzione. I bilanci etano deficitari e non permettevano di fare spese come quella necessaria per salvare I il tempio domenicano, oramai decadente. Cremona attendeva infatti la sistemazione di piazza Cavour (risolta, si pensi, soltanto nel 1964), l'isolamento del Duomo, la stazione ferroviaria, il Tribunale e le carceri.

CONSULTA GRATUITAMENTE L'ARCHIVIO STORICO

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Prossimi Eventi

Mediagallery

Prossimi EventiScopri tutti gli eventi