il network

Martedì 15 Ottobre 2019

Altre notizie da questa sezione


2 settembre 1959

Colpo di Stato in Libia

Deposto il re, proclamata la Repubblica

Colpo di Stato in Libia

Poche le notizie giunte da Tripoli - Interrotte le comunicazioni ed imposto il coprifuoco - Il sovrano si trova a Bursa in Turchia per una cura termale - Non si sa se tornerà subito nel suo Paese o se continuerà le sue vacanze - A Tripoli ci sono stati spari - Tra le vittime ufficiali superiori dell'esercito e poliziotti

BEIRUT, 1. — Colpo di Stato in Libia. Le forze armate hanno assunto il potere. Re Idris è stato deposto e il paese non sarà più un regno ma la «Repubblica araba di Libia». Re Idris in questi giorni è a Bursa, in Turchia dove sta seguendo una cura presso le locali «sorgenti termali». Re Idris era il simbolo della resistenza libica all'occupazione italiana tra le due guerre mondiali. Non è noto di quale male soffra esattamente, benché si sappia che si trova in condizioni precarie a causa della sua età (80 anni).

Re Idris condusse la lotta contro le forze di occupazione italiane e riparò in Egitto dove organizzò le forze per rientrare in Libia quando il paese fu liberato dall'esercito inglese, dopo la battaglia di El Alamein. Principe ereditario di Libia è il nipote di Re Idris principe Hassan Al Rida, nato nel 1928, il quale ha letto alla Radio di Tripoli, captata a Tunisi, un messaggio col quale si dimette dalle sue «funzioni costituzionali» e chiede ai libici di appoggiare il nuovo regime.

Il Consiglio della Rivoluzione che è diretto dal colonnello Busciulir è stato formato, pare, con la partecipazione di ufficiali dell'esercito e delle forze aeree. Tutte le comunicazioni con il paese sono interrotte e porti e aeroporti sono chiusi. In tutto il paese vige il coprifuoco. I giornali non possono uscire.

Le ragioni del colpo di Stato restano oscure e non si sa se si tratti di una rivoluzione di elementi di sinistra o semplicemente di una rivolta dei giovani ufficiali dell'esercito libico contro le strutture della monarchia. Si propende però per la prima ipotesi.

27 Agosto 2019