Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

TOKYO 2020

Ginnastica, argento Vanessa Ferrari nel corpo libero

Per l’azzurra, alla sua quarta partecipazione, è la prima medaglia olimpica. I complimenti della Cremonese

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

02 Agosto 2021 - 11:42

Ginnastica, argento Vanessa Ferrari nel corpo libero

Vanessa Ferrari argento olimpico

TOKYO – Storico argento olimpico per Vanessa Ferrari alle Olimpiadi. Il coronamento di una carriera esemplare arriva nel pieno della maturità. Alla soglia dei 31 anni, Vanessa Ferrari conquista la medaglia d'argento olimpica nella finale del corpo libero, un traguardo che le era sempre sfuggito (4° posto sia a Londra 2012 sia a Rio 2016). La ginnasta di Orzinuovi (un oro, un argento e tre bronzi mondiali) è superata solo dall'americana Carey (14.366) contro i 14.220 di Vanessa. Bronzo Murakami (JPN) e Melnikova (RUS). La medaglia olimpica mancava alle azzurre da Amsterdam 1928.

LA BIOGRAFIA UFFICIALE su www.vanessaferrari.com

«Sono partita che puntavo all’oro, volevo far suonare l’inno. La mia avversaria americana è partita con un punteggio più alto, io ho puntato soprattutto sull'esecuzione, ma ho avuto diversi problemi ai piedi": lo ha detto Vanessa Ferrari dopo l’argento vinto oggi nella gara di corpo libero a Tokyo 2020, dopo la delusione per quello che ancora oggi considera «il terzo posto di Londra: era mio ma il terzo posto per me non c'è stato». «Si chiude stasera un ciclo - ha spiegato l’azzurra - un ciclo di 5 anni cominciato a Rio. Adesso vado in vacanza, poi penserò a come organizzare il mio futuro».

«Quella di Vanessa Ferrari è una storia incredibile, basti vedere la gara di oggi, dove lei trentenne ha battuto delle sedicenni": queste le prime parole del presidente del Coni, Giovanni Malagò, dopo l’argento conquistato da Vanessa Ferrari al corpo libero. «Ha subito una sequenza di infortuni che avrebbero fermato tutti - ha aggiunto Malagò - senza contare i 4 posti e la sua lunga rincorsa a questa qualificazione presa all’ultimo soffio. Dire che questa medaglia è meritata è dire poco. Complimenti alla Federazione e al tecnico, Casella». (ANSA)

"Un'altra impresa strepitosa. Quella compiuta dalla bresciana Vanessa Ferrari vale molto di più di un argento, che già di per sé ha un significato altissimo. È la rappresentazione concreta di come la volontà e la caparbietà molto spesso nella vita ti portino a conquistare traguardi eccezionali, anche quando ormai pensi siano difficili da raggiungere. Fantastica Vanessa e complimenti anche agli altri atleti a nome di tutti i lombardi". Lo ha detto il governatore della Regione Lombardia, Attilio Fontana, al presidente del CONI, Giovanni Malagò, raggiunto telefonicamente, dopo l'argento conquistato da Vanessa Ferrari, per complimentarsi dell'eccezionale andamento della pattuglia azzurra alle Olimpiadi e dell'eccezionale bottino di medaglie conquistate a Tokyo. "Lo sport italiano - ha detto Fontana a Malagò - sta andando oltre più rosea aspettativa. Bravi, anzi bravissimi. E non è ancora finita..."

E tra i complimenti a Vanessa Ferrari, tra i tantissimi arrivati, anche quelli della Us Cremonese attraverso i prorpi canali social. Il club grigiorosso ha sottolineato: "Dalla piccola palestra di Castelleone all'argento olimpico: proprio come nelle favole. Complimenti @ferrarivany esempio di classe, eleganza, perseveranza e tenacia".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400