Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

VESCOVATO

Addio a Giuseppe Piccioni, medico condotto gentiluomo

Ha assistito intere generazioni di pazienti. La commozione di sindaco Gianantonio Conti e del collega Palmiro Alquati

Serena Ferpozzi

Email:

redazione@laprovinciacr.it

22 Aprile 2022 - 18:39

Addio a Giuseppe Piccioni, medico condotto gentiluomo

VESCOVATO - Addio a Giuseppe Piccioni, storico medico condotto del paese. Se n’è andato dopo una lunga malattia a 82 anni, ma la sua disponibilità e la grande professionalità rimarranno indelebili nella memoria dei tantissimi che l’hanno conosciuto. Molto stimato nell’intero territorio, Piccioni aveva lavorato fra Vescovato, Gadesco Pieve Delmona e Pescarolo alla maniera dei medici «di una volta». Ossia, sempre pronto a entrare con la valigetta nelle case dei pazienti che conosceva uno a uno. Li visitava con grandissimo scrupolo, senza farsi mai pregare. Per lui, era una sorta di missione, una ragione di vita.


LA STIMA


La gente era affezionata a quella figura, molto apprezzata sia dal punto di vista professionale sia umano. Perché il dottor Piccioni, oltre ad essere un ottimo medico, sapeva far trasparire quel lato umano e familiare. Insomma, un professionista gentiluomo, d’altri tempi.


LA CARRIERA


Dopo essersi laureato nel 1964 all’università di Pavia, all’inizio della sua carriera aveva lavorato nel reparto di Medicina presso l’ospedale Maggiore di Cremona. Poi, dal 1980 sino al 2009, ha preso in carico l’ambulatorio di Vescovato e ha iniziato la sua lunga carriera di medico di famiglia. E ha assistito intere generazioni di pazienti, mettendosi al servizio della comunità giorno e notte.

LA DISPONIBILITÀ

Se qualcuno aveva necessità di una visita a domicilio, Piccioni era sempre pronto a recarsi a casa degli ammalati impossibilitati a spostarsi.

IL SINDACO

Il sindaco di Vescovato Gianantonio Conti


Il sindaco Gianantonio Conti, seppur non l’abbia conosciuto direttamente, ha espresso «profondo rammarico per la sua scomparsa. Una figura storica per Vescovato che ci lascia. Non ho potuto apprezzare in prima persona le doti professionali del dottor Piccioni, ma in molti me ne hanno parlato con grande stima». Parole, quelle del leader di giunta, condivise con il vicesindaco Luca Bodini che ha sottolineato «il grande lavoro svolto e la presenza costante per tutti».

IL COLLEGA

Il professor Palmiro Alquati


Il professor Palmiro Alquati, ora presidente della casa di riposo Soldi del paese e già primario di Chirurgia al Maggiore di Cremona, ne ricorda con grande commozione la figura. «Eravamo amici oltre che coscritti — racconta — Giuseppe è stato un medico di grande spessore, il classico dottore di una volta, sempre disponibile, pronto ad andare a casa per effettuare una visita ai propri pazienti, un uomo e un professionista di grande valore, capacità e umanità. Ha lasciato un ricordo indelebile nei tanti che lo ha conosciuto».


I FUNAERALI


In moltissimi oggi, appena appresa la notizia, hanno voluto essere vicini alla moglie Laura, ai figli Nicola e Sebastiano e alla nipote Martina. I funerali verranno celebrati martedì pomeriggio alle 15 nella chiesa parrocchiale di San Leonardo, a Vescovato.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400