Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CORONAVIRUS. IL QUADRO

Covid: in Lombardia 41.050 nuovi casi e 91 decessi

Tasso di positività in salita al 18,3%. In provincia di Cremona 1.395 contagi

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

12 Gennaio 2022 - 18:31

Covid: in Lombardia 41.050 nuovi casi e 91 decessi

CREMONA - Con 223.167 tamponi effettuati è di 41.050 il numero di nuovi casi di Covid registrati in Lombardia - 1.395 a Cremona - con un tasso di positività in salita al 18,3% (ieri era 17,1%).

In calo il numero di ricoverati in terapia intensiva (-3, 253) e in crescita nei reparti (+115, 3.317). Sono 91 i decessi, che portano il totale a 35.610 da inizio pandemia.

covid

PAZIENZI COVID E PAZIENTI CON ALTRE PATOLOGIE.

 "Da venerdì prossimo, 14 gennaio, Regione Lombardia sarà in grado di distinguere all'interno dei 'ricoveri Covid positivi' dei propri ospedali, quali ricoveri afferiscono direttamente a una patologia 'Covid-dipendente' (polmoniti e gravi insufficienze respiratorie) e quali invece si riferiscono a pazienti ospedalizzati per altre patologie e poi riscontrati positivi al tampone pre-ricovero". Lo riferisce in una Nota la Direzione Generale Welfare della Regione Lombardia.

"Questo - prosegue la nota - è finalizzato a dare una rappresentazione più realistica e oggettiva della pressione sugli ospedali causata dal Covid. Per ora, non avendo ancora ricevuto nuove indicazioni in tal senso dal Ministero come da nostra richiesta, il flusso traferito sarà ancora 'unico', privo quindi della distinzione sopra specificata".

PRENOTAZIONE TERZA DOSE.

In merito ad alcune segnalazioni ricevute da parte di cittadini che non riescono a completare la prenotazione della terza dose tramite il portale di Regione Lombardia, la Direzione Generale Welfare della Regione Lombardia - in unnNota - informa che "gli operatori del call center 800.89.45.45 sono a disposizione per verificare e risolvere la problematica". "Si tratta - prosegue la nota - per la maggior parte di cittadini con tessera sanitaria emessa da altra Regione, alcuni residenti in Lombardia, altri no, vaccinati in precedenza in Regione Lombardia o in altre Regioni". "Per queste articolate casistiche - conclude la nota - gli addetti al numero verde provvederanno a fornire adeguata assistenza per la soluzione".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400