il network

Lunedì 30 Novembre 2020

Altre notizie da questa sezione


CORONAVIRUS. LA DECISIONE

La provincia di Cremona resta zona rossa

Fontana: «I passi in avanti ci sono, ma le restrizioni restano». Il ministro Speranza: «Fino al 3 dicembre»

La provincia di Cremona resta zona rossa

Il presidente Attilio Fontana

CREMONA (21 novembre 2020) - I passi in avanti nel contenimento del virus sono sotto gli occhi di tutti, ancorché in un quadro sempre pesante per quel che riguarda numero di contagi in valore assoluto, decessi, posti di Terapia intensiva occupati. La guardia, però, resta alta e il passaggio alla zona arancione per ora non scatta. Questo il cuore del messaggio lanciato ieri dal governatore della Lombardia, Attilio Fontana. Morale: fino al 27 novembre l’assetto resta quello varato ai primi del mese. Anzi, fino al 3 dicembre, come ha poi chiarito il ministro della Salute, Roberto Speranza nell’ordinanza diffusa nelle stesse ore. Fontana ha analizzato la situazione in un lungo post comparso su Facebook. «Questi risultati – spiega Fontana – devono indurre tutti i lombardi a continuare a rispettare le regole. Fontana ha spiegato che la Lombardia ha iniziato una fase di leggero ma significativo miglioramento, e confermato che l’indice Rt è sceso, «e in base ai numeri già oggi saremmo considerati in fascia arancione». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

20 Novembre 2020