Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CASALMAGGIORE

Lorenzo Cavalli a "I soliti ignoti" come coltivatore di melone rospo

Il 27enne ospite del programma di Rai1 condotto da Amadeus. Il protagonista del quiz era Ciccio Graziani

Davide Bazzani

Email:

redazione@laprovinciacr.it

14 Ottobre 2021 - 15:48

CASALMAGGIORE - Lorenzo Cavalli, 27enne figlio di Valter Cavalli, conosciuto come “colonna” della Compagnia dei Genitori Instabili e titolare della azienda agricola biologica Cascina Ca’ Vecchia, è apparso su Raiuno nella serata di mercoledì a “I soliti ignoti”, il programma condotto da Amadeus. La formula è nota: otto identità ignote e altrettante figure nascoste, ciascuna corrispondente a un premio fino a 100 mila euro. I concorrenti devono abbinare le caratteristiche di ogni personaggio alla persona giusta. Mercoledì sera protagonista era Ciccio Graziani, che ha individuato subito Lorenzo come coltivatore di melone rospo, grazie alla sua provenienza geografica, “Valle, una frazione di Casalmaggiore in provincia di Cremona". “Il Mantovano - ha commentato il campione del mondo di calcio 1982 - è molto rinomato per le zucche. Il melone rospo potrebbe essere da quelle parti lì”. Cavalli non ha potuto che confermare la scelta di Graziani: “Il melone assomiglia alla zucca, come forma, anche se il melone di origini asiatiche è antecedente alla zucca, americana. Il melone rospo è un presidio Slow Food che voglio ringraziare perché ogni anno ci dà le sementi per poterlo coltivare, all’insegna della biodiversità”. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400