il network

Mercoledì 23 Settembre 2020

Altre notizie da questa sezione


IL DOCUMENTO ECCEZIONALE

Mina, ascolta qui l'audio inedito: buon compleanno Tigre

La tigre di Cremona compie 80 anni, ecco il nostro regalo: la cantante esegue il brano Rimani insieme al fisarmonicista Beltrami

Mina, ascolta qui l'audio inedito: buon compleanno Tigre

CREMONA (25 marzo 2020) - Mina Mazzini compie 80 anni. Ed è questo il regalo alla Tigre, alla sua Cremona e a tutti gli
appassionati nel mondo. Si tratta di un frammento della registrazione che nell’autunno del '58 Mina effettuò nello studio milanese del fisarmonicista Wolmer Beltrami. Un documento esclusivo e inedito.

«Quando ho voce questa viene bene». «Va benissimo, va magnificamente». Un botta e risposta, quello fra Mina Mazzini e Wolmer Beltrami, lei appena affacciata alla straordinaria carriera che non cessa di brillare; lui musicista già affermato, re della fisarmonica e raffinato compositore, scomparso il 28 ottobre del 1999. Lei di Cremona, lui di Breda Cisoni di Sabbioneta. Quasi conterranei. Due battute che ancora nitidamente si possono ascoltare in quel frammento di registrazione che Beltrami effettuò nel suo appartamento di Milano quando la giovanissima cantante gli fece visita nell’autunno del 1958. In tutto 39 secondi, di cui 33 con la voce di Mina che esegue il brano Rimani - scritto da Beltrami insieme a Fiorenzo Fiorentini (attore, doppiatore, sceneggiatore e compositore ad esempio di Vengo anch’io, no tu no insieme a Enzo Jannacci) -; i rimanenti 6 riservati al brevissimo commento dei due protagonisti al termine della esecuzione.

Un documento eccezionale riportato alla luce dalla figlia di Beltrami, Fiorenza, che custodisce i ricordi del padre cui è estremamente legata. «Sapevo di quella registrazione - conferma - che papà aveva dapprima inciso con l’impianto che aveva all’epoca e che poi negli anni Sessanta aveva riversato su una musicassetta. Purtroppo, egli stesso ha appuntato a mano che nel riversare dal nastro alla cassetta era andato perduto il dialogo iniziale e la prima parte del brano. Questo è ciò che è rimasto». Ecco le parole scritte sulla custodia. «Qui è registrato in casa mia a Milano, RIMANI da Mina. Purtroppo ho cancellato il dialogo iniziale e metà del pezzo». Peccato.

«E' il nostro modo per ricordare una grande cremonese nel giorno del suo ottantesimo compleanno - spiega il direttore del quotidiano La Provincia, Marco Bencivenga -. È stato il nostro giornalista Andrea Setti a trovare il documento, siamo felici di condividerlo con tutti quelli che, come noi, amano Mina».

25 Marzo 2020

Commenti all'articolo

  • Angelo

    2020/03/26 - 08:09

    oh Signur, sono rimasto male

    Rispondi

  • Giovanni

    2020/03/25 - 12:19

    ma dov'è l'audio? ci vuole un sw speciale? RISPOSTA - Se non riesce a sentirlo è probabile sia necessario scaricare l'aggiornamento di Flash

    Rispondi